BOLLO O TASSA DI CIRCOLAZIONE PER LE AUTO DAI VENTI AI TRENT’ANNI? l'ARTICOLO RIGUARDA LE ULTIME NOTIZIE AL RIGUARDO DEI VEICOLI DAI VENTI AI TRENT'ANNI

Leggo tra i vari blog che riguardano questo settore che in rete c’è ancora molta confusione per quanto riguarda il bollo per le auto dai venti ai trent’anni.

Leggi significative al riguardo non c’è ne sono ancora ma, c’è sempre un ma al riguardo perchè i “bolli e tasse di circolazione” riguarderebbero le Regioni ma ricordiamo che con la Legge di Stabilità nell’anno 2015 aveva abolito questo beneficio a danno dei proprietari di auto non ancora sufficientemente “di interesse storico e collezionistico”.

Le Regioni hanno più volte spostato il pagamento o addirittura non tenendo conto di ciò che aveva emanato lo Stato Centrale, l’ultima sentenza della Corte Costituzionale contro la Regione Veneto dicendo che non è possibile modificare ciò che ha stabilito lo Stato Centrale.

Quindi le auto dai venti ai trent’anni dovranno pagare il bollo auto.

Ma alcune Regioni hanno trovato un “giusto calmiere” cioè da mettere d’accordo Stato Centrale, clubs amatoriali e proprietari di auto, vediamo in sintesi cosa è stato deciso:

Regione Piemonte: Auto dai venti ai  ventinove anni pagano la tassa in misura ridotta del 10% mentre quelle trentennali sono esenti;

Regione Lombardia: Le auto e moto con più di vent’anni (IN POSSESSO DEL CERTIFICATO DI RILEVANZA STORICA) sono esenti dal bollo, quelle senza cioè adibite ad uso professionale pagano il bollo in base ai Kw e grado di inquinamento,quelle trentennali senza certificati pagano la “tassa di circolazione” cioè se si circola si pagherà 20 € per le moto 30 € per le auto;

Regione Sicilia: Veicoli storici pagamento di 75 € e 35 € per le moto storiche, mentre per le trentennali la Tassa di circolazione è 25,82 € per le auto 10.33 € per le moto;

Regione Lazio: E’ stato disposto che il tributo E’ OBBLIGATORIO ma in misura ridotta del 10% se provvisti di certificato rilasciato dai registri riconosciuti dallo Stato Italiano;

Regione Emilia Romagna: l’esenzione è stata mantenuta MA se provvisti di certificato rilasciato sempre dai Registri: gli importi sono 25,82 € per le auto e 10,33 € per le moto;

Regione Toscana: esenzione limitata al 10%;

Per le altre Regioni consultate i vari siti istituzionali alla voce “Tassa automobilistica-esenzioni”

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

4 × 1 =