UN GRANDE SUCCESSO DEL LAVORO FIAT: LA “NUOVA 500” DAL NUMERO 6/7, ANNO 5° DELLA RIVISTA "ILLUSTRATO FIAT" (TORINO, 31 LUGLIO 1957)

In questo articolo riportiamo cosa scrisse la rivista “Illustrato Fiat” del 31 Luglio del 1957, riguardo al lancio pubblicitario della nuova utilitaria Fiat: la “Nuova 500”.

Il lancio della “Nuova 500” (4 Luglio 1957) è stato un avvenimento automobilistico d’interesse internazionale.

La stampa italiana ed estera, d’Europa e d’America, ha fatto della nuova vettura Fiat una presentazione simpaticissima.

Autorevoli firme italiane e straniere della tecnica automobilistica hanno espresso calorosi giudizi.

Il lancio della neonata di Mirafiori è riuscito imponente.

E’ il pubblico che fa il successo, ed il successo della “Nuova 500” è stato impetuoso.

Esso torna ad onore di tutto il lavoro Fiat.

L’attrice del cinema tedesco Germaine Damar, seduta con i palloncini, sul tettuccio della “Nuova 500”

 

Nel nostro “Illustrato” non sapremmo come meglio rappresentare l’avvenimento se non portando l’obbiettivo fotografico nella grande fabbrica sulle ampliate linee di montaggio di Mirafiori dalle quali anche la “Nuova 500” esce come dalla mente e dal cuore dei lavoratori della Fiat.

L’attrice Giovanna Ralli fotografata all’interno della “Nuova 500”

 

“Cinefiat” ha realizzato un cortometraggio a colori della nuova piccola utilitaria: presentatrice Brunella Tocci.

Per vedere il video rimando al seguente link, il video è presente alla fine dell’articolo: https://www.michelemoraglio.it/fiat-nuova-500-made-italy/

LA TV A MIRAFIORI

 

La rivista “Quattroruote”pone in copertina, nel numero di Luglio 1957, la rivista costava 300 lire, l’immagine della “Nuova 500”

 

La sera del 9 Luglio, in occasione della “Nuova 500”, la RAI-TV ha effettuato dallo stabilimento di Mirafiori, in presa diretta, una trasmissione televisiva di oltre mezz’ora.

Milioni di spettatori, nelle case e negli esercizi pubblici, hanno così potuto avere una visione d’insieme della grandiosa fabbrica automobilistica.

Salone di Parigi, Ottobre 1957, in primo piano la “500”

 

In particolare delle linee di montaggio.

Tecnici, regista e radiocronista della TV si sono distinti nel superare le difficoltà della ripresa notturna nell’immensa officina.

La Fiat ha ringraziato la RAI di aver voluto offrire ai telespettatori di tutta Italia questo eccezionale spettacolo di lavoro moderno.

Modello in mogano utilizzato come Master per la produzione delle lamiere della “500”, è presente al Centro storico Fiat

 

Organizzazione, progresso tecnico, valore di capi e di maestranze.

 

 

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quattro × cinque =